SCONFITTA BEFFA CONTRO L'OTTAVIA


16 punti in classifica di differenza. Eppure la differenza tra l'Ottavia capolista e il Fiumicino Calcio Ŕ sembrata tutt'altro che abissale. Un primo tempo perfetto ed un altro decisamente meno, lasciano con l'amaro in bocca i rossobl¨ che, prima dominano ma poi subiscono il ritorno dei padroni di casa fino al rigore beffa del 3-2 finale. 

Primo Tempo - A causa di alcune defezioni dell'ultimo minuto i tirrenici si presentano senza De Franco e Bove e con la prima convocazione in campionato (dopo il buon esordio in Coppa Italia) il classe 1999 Corona. I rossobl¨ schierano dunque Faria tra i pali; Corona e Campa sono i centrali di difesa, mentre sugli esterni agiscono Spagnoletti e Camanni (classe 2000). La cerniera di centrocampo Ŕ composta da Trimeliti, Gargiulo e Benedetti, mentre davanti il tridente dei sogni che, per vari motivi, contando quest'oggi viene schierato solamente per la seconda volta: Pischedda-Forcina-Parini. 
Gli ospiti partono fortissimo, con i tre davanti che sembra vogliano dimostrare tutto il loro valore: passano 60 secondi e Pischedda se ne va bene sulla sinistra, entra in area e viene atterrato da solo davanti al portiere: calcio di rigore e direttore di gara che grazia il difensore dei locali ammonendolo solamente. Sul dischetto si presenta Forcina che di potenza segna lo 0-1. Passano solo dieci minuti e Pischedda ha giÓ l'occasione per il raddoppio, ma l'attaccante del Fiumicino calcia a lato. Al 20', per˛ passa nuovamente la squadra ospite: ancora Pischedda scatta sul filo del fuorigioco che, arrivato dentro l'area, appoggia intelligentemente per l'accorrente Forcina il quale realizza comodamente lo 0-2. A questo punto tutti si aspettano una reazione della capolista ma, invece, nel finale sono ancora gli ospiti a sfiorare il gol con un gran tiro sul secondo palo di Forcina che cosý, per un soffio non realizza una tripletta in soli 45'. 

Secondo Tempo - Nella seconda frazione di gioco il Fiumicino arretra il suo raggio d'azione, lasciando maggiore spazio agli attacchi dell'Ottavia, la quale per˛, quantomeno nei primi minuti non riesce a sfondare. Anzi Ŕ al 15' che i rossobl¨ dimostrano tutta la loro pericolositÓ creando l'occasione pi¨ clamorosa di tutto il match: fraseggio nello stretto tra Pischedda e Forcina, il portiere avversario smanaccia ma prima che la palla esca dalla linea di fondo arriva Parini che beffa l'estremo difensore e si ritrova da solo contro un avversario a difendere la porta. Incredibilmente l'esterno ospite sbaglia, centrando il difensore ospite che di testa devia in calcio d'angolo. A metÓ del secondo tempo arrivano i due minuti che cambiano l'inerzia della gara: al 20' l'Ottavia accorcia su punizione dopo un fallo di Spagnoletti. Passa soltanto un minuto e i locali trovano in maniera ancora pi¨ incredibile il pareggio: cross sul secondo palo e bel colpo di testa dell'attaccante che con un bel pallonetto morbido scavalca Faria. Il pareggio fa sbandare il Fiumicino che per˛ tiene botta e anzi sfiora il 3-2 in due occasioni con Benedetti che per˛ prima calcia fuori e poi non riesce a battere il portiere che para un suo tentativo. All'ultimo minuto di recupero arriva la doccia gelata per Forcina e compagni: fallo di Benedetti in area di rigore e Ottavia che completa cosý una clamorosa rimonta. 

Una gara che ha visto le due squadre dividersi un tempo per parte e giÓ questo basterebbe per far recriminare il Fiumicino sul risultato finale, il quale dalla sua, pu˛ ben sperare e ripartire sicuramente dal primo tempo pi¨ bello giocato durante questo campionato. 

BUON COMPLEANNO

GABRIELE FRASCA

WE LOVE SIMONE



APPUNTAMENTI IN SEDE PER:
- Fisioterapista
- Rapporto Genitori SocietÓ
- Consulenza Psicologica
- Nutrizionista

APPUNTAMENTO